do ut des

Non mi piace tanto come concetto applicato alla coppia, non dopo che il tatuatore ha cominciato a chiedermi scusa per la sparata dell’altro giorno e a raccontarmi quello che i suoi amici ritengono essere l’analisi più corretta (lui è un coglione – e su questo concordo – e io sono una patologica indecisa che deve riprendersi da un periodo difficile ma che lo ama pazzamente – e qui sono in disaccordo). Ad un certo punto gli ho detto: “ti prego, stai zitto, baciami e infila le mani da qualche parte”. Dato che non ha smesso di parlare io ho spento il cervello e ho cominciato a canticchiare mentalmente, motivo per cui ero più entusiasta ad agosto scorso quando ho ridipinto casa. Domanda fatidica: “adesso fai te?!?”. Oh, come odio il do ut des. è decisamente meglio quando IO sono al centro del mondo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...