oio oio

Stamattina la mia schiena ha detto: mi blocco.
E così fa un male cane.
Il dolore scende su una chiappa e per tutta la gamba destra.
Mi fa male stare in piedi, stare distesa, portare qualunque cosa superi i 200 gr.
vojo un antidolorifico!!!!!!!!!!!

<!–

–>

Annunci

leggera

La strada è ancora lunga lunga, le buche sono tante e si inciampa, ma già mi sento più leggera….

<!–

–>

piove

Ieri è stata una giornata folle (dal punto di vista metereologico), ma io pensavo di essere salva, perchè mi sono detta: ho lombrello ed torno a casa quando lacqua alta è scesa.
Ecco, sono uscita quando lacqua alta era scesa, ma in compenso sotto il diluvio universale, fradicia come un pulcino, con Ufficio Stampa, di venerdì alle 19, abbiamo fatto un trasporto con dei carrelli.
Il prossimo venerdì giuro che vado a bacari…
a no, venerdì prossimo ho gli archivisti a convegno dalle 17 alle 20…

<!–

–>

a grande richiesta: la macchina del pane

Ho trovato una macchina per fare il pane modello assolutamente base: 3 modalità di cottura (normale, integrale, veloce) e uno per la pasta della pizza che mescola e fa lievitare. Inoltre adattissima ad una single con ospiti, perchè è una delle poche che ho visto che fa panozzi da circa 450 gr anzichè 1 kg. Marca Princess, €37 in offerta, € 50 circa sul mercato (è un buon prezzo considerando la media, anche se non ha super funzioni).L’ho fatta arrivare in ufficio e quindi è stata rapita da una mia collega: io ho messo la macchina e il lievito, Tina la farina con i semini e il latte, il sindaco l’acqua e l’elettricità  e il sindacalista il prosciutto e la mortadella.
Abbiamo messo su il pane alle 10 e alle 12 cera un profumo di pane in tutto l’ufficio e indovinate cosa abbiamo mangiato alle 13 tutti nessuno escluso?

Oggi sto facendo il pane bianco con le olive…ma solo per amore.

salvate prima le donne e poi i bambini

E una frase che ho sempre detestato, perchè presuppone che io – in quanto donna- sia necessariamente più debole di un maschiucolo qualunque (alla faccia della parità dei sessi).
Ieri sono andata mio malrado alla festa di laurea del fratello di GrandeAmore e, grazie al cielo, il figlio di GrandeAmore non cera.
Ammalato come lo sono del resto quasi tutti i bambini.
Ho fatto fatica a stare lì, la mia mente oscillava in pensieri tipo "brutta biiiiip, al tuo posto potevo esserci io" e "ma perchè si è andato ad impelagare in una cosa del genere?".
Comunque, leggono il papiro, è la festa del fratello, è lui al centro dellattenzione eppure le ultime due strofe erano dedicate al putanocchio (a casa, ammalato).
E che cavolo, mi ha fatto proprio arrabbiare.
Smettiamola di idealizzare i bambini.
Vi prego, basta.
A meno che non sia quello che farò io.

<!–

–>