Archivi del mese: aprile 2010

aprire il cuore?


Succede di parlare con una nuova amica di tante cose e poi sfugge quella parola, quella cosa in comune anche se ogni situazione è differente ma non troppo.
E poi lei dice: rassegnati, prima o poi ritorna. Apri il tuo cuore.
E non si riferisce a mali incurabili.
E neppure a paranoie.
Bensì a padri assenti.
E io che pensavo di essere immune dalla nostalgia, dalla tristezza, dalla paura di aprirlo 'sto benedetto cuore, di confrontarmi con tutto quello che è rimasto insoluto, dalla convinzione di non aver bisogno di tante cose.
Come dice Amata Analista prima o poi dovrò decidermi.
E sentirmelo dire da L. ha assunto uno strano significato, più profondo, più vero e reale.
Perchè lei ci è passata, perchè lei dopo 10 anni inspiegabilmente si è ritrovata ad aprire il suo cuore di nuovo e a parlare di nuovo.
E 'sti 10 anni stanno per scadere, come la mia patente.
E ho paura.
E pensavo di aver versato già abbastanza lacrime per questa faccenda.

La prossima volta rinasco appendiabiti.

<!–

–>


primaverilmente


Primavera è:
essere tra due mostre e avere dei pomeriggi liberi
il sole fino a tardi
uscire senza cappotto, spolverino, maglione, golfino
indossare nuovamente i jeans con le camicie lunghe
le magliette scollate
i vestiti leggeri
il cotone e il lino
zompettare con le ballerine (e manca poco ai sandali)
il caldo alle 3 del pomeriggio
il gelato in campo
le insalatone a pranzo
i bambini che ricominciano a giocare nei campi e nelle calli
il profumo del mare e il colore dell'acqua
il cambio definitivo dell'armadio
dormire senza piumone e con una finestra leggermente aperta
viaggiare fuori in vaporetto

<!–

–>


basta poco per rendermi felice

Salve Sig.AmandaBlack,

le scrivo per comunicarle che visionando il suo curriculum vorremmo iniziare una collaborazione con lei,
le chiedo se per il momento lei sia disponibile e se le può interessare anche come inizio il lavoro di battitrice di testi,
resto in attesa della sua disponibilità,

cordiali saluti,

Miss Bla Bla
casa Editrice  xxxx

Se va in porto questa cosa sono contenta all'ennesima potenza.

Resta il dubbio: quanto si fa pagare la trascrizione dei testi? Io ho trovato tariffe dai 4,50€ ai 6,50€…iva inclusa o esclusa? quante batture: 1800 o 3000?
Attendo suggerimenti

<!–

–>


filosofia spiccia


Nuova Curatrice e Curatore Nuovi Media litigano a loro modo su chi è meno ignorante di arte contemporanea, io sono lì che sfoglio un giornale d'arte.
Ad un tratto sparlano di una tizia che fa semiotica…

CNM: chissà perchè ci sono pochi uomini che si interessano dell'intelligenza delle donne e tante donne che sono attratte dal cervello degli uomini
Io: perchè sono un evento raro (gli uomini con il cervello)

Boato di un ufficio al femminile.
Sbuffo di Curatore Nuovi Media.
E ho continuato a leggere.

<!–

–>


il copilota


Ieri, il tatuatore ed io siamo andati in gita al centro commerciale (per comprare del legno per fare uno scaffale) prendendo la macchina con il car sharing.
Come alcuni, ma non tutti sanno, il tatuatore ha fatto una marea di incidenti e oltre ad avergli ritirato la patente (suppongo ad vitam) ha delle sane paranoie quindi a guidare è la sottoscritta.
Gi dico: allora tu mi indichi la strada.

Io: che strada facciamo?
Lui: la tangenziale
Io: da che parte andiamo?
Lui: per il centro di Mestre
Io: sicuro?

giriamo come trottole

Io: da che parte vado?
Lui: di là
Io: di là è destra o sinistra?
Lui: di là

e così siamo andati avanti per tutta la giornata. Destra e sinistra erano sempre "di là".
Siamo sopravvissuti

<!–

–>


la giornata della Terra

Dal sito di Fiocco pare sia il Giorno per celebrare la terra e così ecco 10 consigli per "cambiare" in meglio il mondo:
1. sostituire le lampadine con quelle a risparmio energetico
fatto!
2. inserire i rompigetto nei rubinetti di casa per risparmiare acqua non ancora, ma tanto ho poca pressione…sic
3. piantare un vaso di erbe aromatiche sul balcone o davanzale io ci provo ma o muoiono o me le rubano…sic
4. fare la spesa con borse di tela riutilizzabili yes, always. E pure con il carrello della spesa…the fantastic gigio!
5. rinunciare ad almeno un detersivo industriale per prodotti naturali come aceto, acqua, bicarbonato nuuuu
6. usare tovaglioli di stoffa, bicchieri di vetro e piatti di ceramica per i tovaglioli ci devo ancora arrivare…mi inquieta stirarli
7. fare almeno unpasto no cook yes! io cucino una volta a settimana, scarsa
8. bere acqua del rubinetto (magari filtrata) yes, l'acqua del sindaco! e poi provate a portare i blister di acqua a Venezia
9. eliminare la pellicola per alimenti e usare solo contenitori di vetro/plastica con coperchio yes, il mio lunch box
10. fare un pic nic stando a piedi nudi sul prato.nuuu, schifo le formiche!

<!–

–>


quando è guerra


Avevo già accennato che ho deciso di lottare con le unghie e con i denti…ecco…
Ci sono un paio di concorsi pubblici e tutti si presentano alle selezioni con il loro bravo calcio in culo (e considerando questo significa che tutti partono dallo stesso punto).
La domanda va compilata on-line, ma anche no.
E Ufficio Stampa mi chiede di compilare quella per Stagista-Bocconiana.
Mi rifiuto gentilmente dicendo che non conosco i suoi dati.
Stagista-Bocconiana ieri mi chiede se per caso deve pagare la tassa di partecipazione.
"Ma no, dai, che dici"
"Basta una marca da bollo?"
"Certo"
In realtà entro oggi andava pagata la tassa tramite bollettino postale e il pagamento va allegato alla domanda per la preselezione.
Bastava leggere il bando.
Se tutto va bene, Stagista-Bocconiana è una concorrente in meno.

<!–

–>