giorni pregni

Sarà che sto litigando con iobloggo per importare il blog, sarà che sto lavorando tanto per la raccolta delle opere dei giovani artisti, sarà…
Oggi, tra l'altro abbiamo aperto una mostra marchetta, che è stata interamente affidata alla nuova stagggista romana (e non chiedetemi se mi piace, pioverebbe sul bagnato), ad un certo punto dell'organizzazione me ne sono lavata le mani, non posso e non voglio fare la baby sitter anche a questa. Sarà che proprio io non sopporto chi paga le università private.
E io ho potuto godermi la raccolta delle opere più brutte della storia e anche quest'anno ho trovato la mia: una tizia che ha raccolto i peli delle sue gambe durante la ceretta e li ha messi su tela.
Quest'anno sono stata molto cortese, garbata, sorridente. Ad un certo punto ho avuto un momento di down assurdo, avrei avuto voglia di piangere, ma mi sono ripresa subito.
Non ha aiutato il fatto di non aver pranzato o di non aver mai visto il cielo fuori dalla finestra.
E sono stanca, ma domani recupererò in santa pace la stanchezza che mi porto dietro da giorni.

<!–

–>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...