l’ansia del contribuente

Hai voluto vivere in un centro storico?
Oggi sono andata dal commercialista (3 ore in autobus tra andare e tornare e 10 minuti in studio) per la dichiarazione dei redditi e per l’imu e m’è preso lo sconforto. AmatoCommercialista è perplesso: probabilmente la gabella non verrà eliminata, basta vedere le diverse accise sulla benzina.
E io mi guardo intorno, con tutti gli scontrini della farmacia, le ultime tasse universitarie, i cud di tutti i lavori, i versamenti delle prestazioni occasionali…e mi sale l’ansia da contribuente.
E per fortuna che i conti li fa lui.

Annunci

3 pensieri su “l’ansia del contribuente

  1. A me l’ansia non sale per il fatto di dover fare i conti (in ogni caso non ne sarei capace quindi il mio AmatoCAAF conterà per me…)….. a me l’ansia sale al pensiero di tutte le tasse che dovrò pagare (tra redditi e imu) che sommate a tutte quelle già pagate sui vari contratti di lavoro….mi chiedo “ma effettivamente, se sommo tutte le tasse, già detratte dalle busta paga e quelle da conguagliare, alla fine ho guadagnato qualcosa o sto dando allo stato il 100% del mi stipendio???”
    ……CiCilla

    • non avevo mai pensato alla “somma di tutte le somme”…probabilmente lasciamo l’80% e il resto lo spendiamo il facezie come bollette e minima sopravvivenza. Però dai…che venale che sei! Vuoi pure guadagnare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...