in lotta contro me stessa

L’esame è andato.
Dopo essermi laureatalaureata e masterizzata ora sono abilitata come accompagnatore turistico.
Il che vuol dire un po’ di nuova fatica e forse un altro lavoro se riesco a trovarlo come dico io.
E’ una nuova prospettiva, quella che forse stavo cercando.
Il punto è che ci tenevo così tanto che mi sono veramente fatta del male: ho somatizzato la paura, lo stress, l’ansia, le mie aspettative.
Ho avuto un attacco di ansia lungo 36 ore (36!!! non 2) con tachicardia, vomito, agorafobia e un paio di picchettini di panico piccoli piccoli ma ben evidenti. Ed è stato difficile vivere. Mi ha aiutata ovviamente la chimica, la mia camera da letto completamente al buio, il silenzio e un orso di peluche.
E non ero tanto preoccupata di quello che avrebbero pensato gli altri di me, anzi chi mi vuole bene si è stretto attorno a me, bensì quello che io sento di me. Ho la netta convinzione di non avere un’intelligenza da secchiona, a scuola la mia media era del 6,5, sono uscita con un voto discutibile alla maturità e – ormai raramente perchè ci ho messo una pietra sopra – sento ancora quel fallimento che è stata la bocciatura. I voti fighi sono arrivati solo all’università che mi divertiva e mi stimolava e nel fare questo concorso sono tornata indietro, a quel senso di mediocre inadeguatezza quando riconoscevo un ablativo assoluto e come una cretina non lo traducevo.
Che poi, come dice anche mamma: chi se ne importa se sono stata abilitata con la mia solita media schifosina del 6.5, l’importante è essere abilitati.
E anche questo numero cadrà nel dimenticatoio e a nessuno importerà del fatto che io ho preso poco più di 21 e un altro, magari, 28.
I numeri alla fine non contano, contano solo le esperienze, la voglia di lavorare e una sana dose di fortuna.
Però, qui posso dirlo, se io solo mi aiutassi un pochino di più molte cose sarebbero più facili.

Annunci

3 responses to “in lotta contro me stessa

  • ellevibi

    IL voto non sarà all’altezza delle tue aspettative, però intanto “goal achieved”, e di questo devi essere soddisfatta. Brava!
    (36 ore?? O_O ma povera… 😦 )

  • CiCilla

    che poi il voto è solo ed esclusivamente un modo per creare una graduatoria in modo da stabilire chi passa e chi no, ma non è un sinonimo di intelligenza o di effettiva conoscenza delle cose!
    quindi non guardare il voto, ma la tua volgia di conoscere, scoprire e imparare, guarda la tua curiosità verso il modo!
    sono queste le cose che ti rendono un’ottima guida e un’ottima organizzatrice! sono queste cose che ti rendono “intelligente” e non un semplice numero!

    e quindi….preparati! che quando ti verrò a trovare ti assumo come guida in giro per la città! (ma solo se avrai un ombrellino per non perdermi tra la folla!! ahahah )

    complimenti alla mia super compagna di banco! (e per fortuna che almeno tu gli ablativi assoluti il riconoscevi!!! io neppure ora so cosa sono! hihi)

    CiCilla

  • due settimane | Di giorno in giorno

    […] troppo mal di testa per piangermi addosso, devo solo sperare di non avere un attacco di panico come l’altra volta e di non avere troppe aspettative. In fondo è solo un altro […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...