vorrei fare outing

Un giorno vorrei fare outing.
Chissà perchè quando si dice questa parola tutti pensano alla sessualità e nessuno all’anima, come invece farei io.
Vorrei dire tutto di me alla persona giusta.

E allora comincerei e racconterei:
che sono una pazza, leggermente ciclotimica, tendente alla paranoia e all’assuefazione
che quando ho dei pensieri troppo felici mi viene l’ansia
e anche quando sono troppo tristi mi viene l’ansia

che sono ipocondriaca e ho le miei buone ragioni
che se potessi farei un abbonamento annuale in palestra, in piscina, al cinema e dall’analista
gli sport che vorrei imparare e quelli che non mi piace vedere per televisione
che se qualcosa cade per terra io lo mangio lo stesso, ma dal 2008 ho un’idiosincrasia per i latticini in frigo
che parlo da sola e mi racconto come è andata la giornata o mi dò consigli sbagliati
che uso spesso il plurale maiestatis, ma non per superbia, ma perchè qui siamo veramente in tanti a far casino nella mia testa
che mi piace usare parole strane e che vorrei farlo nel contesto giusto ma non sempre ci riesco
che ci ho messo anni a capire che “pricopatico” non esiste
che da sempre vorrei fare la scrittrice, ma sono una pessima scrittrice e allora ti farei leggere tutto quello che ho scritto, comprese le mie sue-ellen-stories
dei miei incubi sul vuoto
dei miei sogni
che a 13 anni ho fatto una lista dell’uomo perfetto e continuo a migliorarla e che c’è pure un test per il candidato
del mio primo finto vero bacio e di quello vero, anche se del primo non mi ricordo la data e dell’altro il malcapitato. Però mi ricordo il luogo!
del mio ultimo amore, del mio cuore
del mio grande amore e di come si sia rovinato
che mi annoio facilmente, ma adoro la routine
che detesto svegliarmi presto la mattina

quali sono i miei film preferiti, che alcuni li so proprio a memoria…ma non singole battute, ma proprio tutto il film e che potrei passare la notte a guardarli e a recitare
che non ho ancora trovato il libro della mia vita
che sono una pessima conoscitrice di musica, ma ti direi cosa mi piace
che mi piace il tango, ma sono proprio scarsa (anche perchè non sento la musica)
in quale città vorrei vivere, in quali paesi vorrei tornare con te
come ho migliorato il mio inglese e che quando scopro una frase o un uso la ripeto fino alla nausea
il motivo per cui vorrei imparare il francese ed è anche perchè so dire una sola frase e mi piacerebbe da morire inserirla in una conversazione informale
che ho lottato per avere il lavoro che faccio, anche se mi manda ai matti
Ecco, ti direi tante altre cose del tipo che amo i gatti, la neve, odio la sabbia, adoro il mare, detesto correre. Ti farei la lista dei colori che mi piacciono, ti farei addirittura vedere tutte le mie scarpe e ti direi che non sogno una cabina armadio come quella di Carrie Bradshaw e non mi porrei il problema di chiederti se sai chi è, perchè nel mio mondo perfetto lo sapresti.
In tutto questo campo minato che è il mio cervello di spiegherei ogni cosa, ogni perchè, ogni motivo, ogni illogica connessione.

E in un mondo perfetto non mi consiglieresti camomilla, lexotan e un buon terapeuta, ma mi racconteresti cosa tieni nascosto nel tuo cassetto.
Ecco, un giorno vorrei fare outing.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...