non facciamoci mancare niente

Ieri ho lavorato dalle 7 alle 16 in aeroporto ed ero oggettivamente stanca.
Però, dopo quel turno difficile e ostico, sono andata in ufficio e ci sono rimasta più o meno fino alle 19.
Uscendo la Stronza mi dice: “non ha più l’età per queste cose”.
Poi si corregge: questi orari è meglio farli a 20 anni piuttosto che a 30.
A parte il fatto che è una considerazione vagamente vera, ma cruda per una che è prossima a spegnere le candeline, è anche vero che io ho bisogno di novità e vedere persone, renderle felici, avere qualcosa da raccontare che non siano i soliti problemi di bilancio o di contratto che non c’è o di cose d’ufficio per le quali mi lamento da quasi 7 anni, è per me il valore aggiunto delle mie giornate.
Io ho diritto a sentirmi gratificata e partecipe della mia vita, se ho un motivo per alzarmi lavoro meglio.
Purtroppo inseguendo la felicità non si guadagna un granché…ma per il momento posso ancora sorvolare su questo aspetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...