una vita aneddotica

Ho fatto le ore piccole ma, per una volta, ne è valsa la pena.
Ho co-organizzato la cena dei colleghi dell’aeroporto e tra due giri e mezzo di aperitivi, una cena non del tutto buona e la scarsa vita mondana della terraferma veneziana mi sono divertita.
E’ ormai un gruppo ben affiatato che ha resistito un’intera stagione tra turisti più o meno folli, problemi, chiacchiere, pranzi improvvisati, turni strani e imprevisti; siamo persone molto diverse, con interessi che talvolta combaciano, ognuno con la propria vita e le proprie prospettive ma è veramente un bel gruppo di persone, quasi di amici.
E ricordando la mia faccia atterrita quando ho fatto il primo briefing o quando al controllo documenti è arrivata una signora che ci ha presentato solo il passaporto del marito defunto o mille altri aneddoti…è stata proprio una bella serata.
E queste cose mi danno la speranza che forse non è tutto da buttare via.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...