Archivi del mese: dicembre 2014

turisti infreddoliti e accompagnatori ibernati

A Venezia è tempo di turisti.
In realtà qui è quasi sempre alta stagione, ma c’è un periodo assolutamente magico e riposante che va da metà novembre al 28 dicembre. In questo mese la città si svuota e i cittadini escono dalle loro tane e lentamente si riappropriano dello spazio vitale anche se fa freddo e talvolta c’è l’acqua alta.
Ora, per qualche giorno, abbiamo un nuovo picco di arrivi a causa del capodanno.
E così l’agenzia mi ha dato qualche transfer da fare: giapponesi, vietnamiti, americani, spagnoli, inglesi.
C’è da dire che fa freddo, c’è proprio un’aria da neve e un vento gelido.

A dire il vero oggi pomeriggio avrei voluto andare a comprare il cotechino alla coop.


postumi influenzali

La grande febbre è passata, resta solo tanta stanchezza (come se mi avessero fatto correre una maratona), una bellissima tosse bronchitosa e il fiato corto.
Ma, per carità, non c’è da lamentarsi anche se ogni tanto mi sembra di essere prossima a sputare un polmone in mezzo alla stanza.
Ah, sì, sono in ufficio.
Da sola.


Out of order

Febbre. 

Principio di bronchite (sempre quello da ottobre).

Raffreddore.

Mal di testa, giramenti vari e via discorrendo.

E poi: aspirina, paracetamolo in dosi industriali, termometri, aerosol, fazzoletti, sciroppi, borse dell’acqua calda. E mia mamma giunta all’improvviso per non farmi stare sola e condividere con me una patata lessa e due giorni di clausura. Ora la clausura si è spostata – dopo varie insistenze – nella casa in campagna.


questioni di tea

Al bar, febbricitante e con dei colleghi dell’aeroporto, cerco di ordinare un tea che mi rimetta in pace con il mondo.

“Che tea avete?” (Già sto male, mi manca solo un pessimo tea per completare la serata)
“The…”
“Ma cosa? Earl grey? English breakfast?”
“Limone e poi the strani come alla lavanda…”
“Bianchi?” (Sogno già un the bianco con un goccio di latte dentro)
“Con la bustina bianca?”
“Mi può portare il menù così scelgo?”
“Se viene al banco Le faccio vedere la scatola e sceglie.”
“Ok, prendo una cioccolata calda”


…perchè io in realtà sono come loro…

sosteniamo le web-series italiane!

 

 


ma…

Buongiorno AmandaBlack, il boss mi ha detto che la vostra chiacchierata telefonica è andata molto e che hai un profilo veramente interessante, anzi complimenti per il curriculum! Tra l’altro hai delle idee buone e sviluppabili, sei dolce, simpatica e carina…ma per questa starp-up non vai bene.
Baci e abbracci.

Ecco come rovinarsi un giovedì sera e pensarci anche di venerdì.


scrivania natalizia

foto