vanno di moda i numeri

Capita di essere a volte frivoli.
E io avevo deciso di esserlo esattamente ieri andando al cinema, mettendo da parte il mio amor proprio, l’amore per i buoni film e i discreti libri, l’intenzione che metto nel fare cose “culturalmente accettabili”.
Avrebbe dovuto essere una frivolezza condivisa, ma le cose non vanno sempre secondo programma.
Tutto questo per dire che ammetto pubblicamente di aver visto “50 sfumature di scemenze” al primo giorno di programmazione nelle sale.
No, sul serio dovrei scrivere una recensione?
Non è possibile, perché se altre trasposizioni cinematografiche (e mi viene in mente “La versione di Barney”) ti fanno pensare a cosa avresti voluto vedere e sentire e ti fanno rimpiangere il libro, questa è una cosa diversa.
Qui si parte da
un pessimo libro e si arriva ad un film che segue in modo assolutamente pedissequo la pessima scrittura e i dialoghi di altro profilo. Però vorrei riportare queste righe: “I fan del libro non resteranno delusi dalla trasposizione della loro storia d’amore preferita, ma sicuramente storceranno il naso nel constatare che la realtà, purtroppo, non vale un quarto dell’immaginazione di un lettore.”
La nota positiva è che è stato un divertente esperimento sociale, quella negativa è che probabilmente le donne in sala negli ultimi anni hanno letto solo quel libro…o forse, come me, stavano facendo un esperimento di frivolezza.

Annunci

Un pensiero su “vanno di moda i numeri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...