la luce in fondo al tunnel, da quella parte

Sono andata a teatro a vedere “Una pura formalità”.
Le premesse erano buone: da un film di Salvatores, scritto-diretto-interpretato da Glauco Mauri, con un buon cast.
La pratica è stata disastrosa.
No, forse disastrosa è la parola sbagliata, perchè la regia, la scenografia, il cast e le luci erano perfette. Il problema è la trama: nel 1994 – quando è uscito il film – poteva avere un senso ed essere un punto di vista assolutamente interessante se non vagamente inedito, poi è arrivato il Sesto Senso del 1999 e tutto è stato detto.
Il punto è uno: il testo non rimarrà nella storia.
Alla faccia di Goldoni che ogni volta depreco ma che alla fine, anche con la peggior compagnia sulla piazza, rende sempre sulla scena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...