no-line

Di solito cerco di essere molto controllata, soprattutto quando lavoro.
Per carità, spesso sbrocco quando posso, ma soprattutto durante gli eventi sorrido, ingoio ed esprimo frasi di circostanza.
Poi succede anche che mi dimentichi di attivare la funzione “non dire ciò che pensi” (di seguito in corsivo).

Rientra nei lidi una curatrice. Tutti sparliamo di lei, tutti abbiamo non particolarmente rosee opinioni sul suo lavoro e sul suo carattere…
“Oh, sei tornata?”
“Che bene che ti vedo”
“Dove vivi ora?”
“Sempre lì, nella città cosmopolita.”
“Che bello”
“Voi come state?”
“Stanchi, esauriti…”
“A me era venuto un esaurimento nervoso un paio d’anni fa…”
Sì, ce ne eravamo accorti
Ed è calato un silenzio imbarazzante.

Un pensiero su “no-line

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...