tornare a scuola

Bisogna rinserirsi nel mercato, specializzarsi, aggiornarsi, ma seguire le proprie intuizioni.
Un giorno penso che mi piaccia trafficare con i siti internet, i templates, html…sono un po’ autodidatta e nulla più.
Trovo un buon corso, mi ci iscrivo, torno a scuola.
E mi ritrovo ad essere quasi l’ultima della classe.
Il prof mi mette accanto ad un tizio che mi può dare una mano, copiamo l’uno dall’altra e viceversa, facciamo anche un po’ casino in ultima fila, ci metto ore a fare gli esercizi a casa con i programmi di grafica che non ho mai usato.
Poi ho un’intuizione:
a) queste “cose” le ha pensate un maschio e quindi, come tali, sono semplici, metodiche, intuitive. Ma soprattutto: l’idea più semplice è quella più giusta
b) la sintassi html è come quella latina a carciofo del buon vecchio Cicerone e se l’ho tradotto al liceo…che problemi ci sono.
E quindi si ricomincia a studiare.
Con abbastanza leggerezza d’animo.

Annunci

Un pensiero su “tornare a scuola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...