parole che non mi entrano in testa

Ci sono parole che proprio non mi restano impresse e ogni volta devo riflettere sulla grafia o, addirittura, andare a vedere come si scrivono.
E così, ad esempio:

  • redarre / redigere un contratto – questa è la più ostica, ho messo la ricerca sulla treccani e sul sito dell’accademia della crusca tra i preferiti
  • avere una camicia pulita
  • imbarcare una valigia o delle valig(i)e – tant’è che ormai uso “borsa” per fare prima

La maestra Paola non ne sarebbe per niente contenta.

Annunci

Un pensiero su “parole che non mi entrano in testa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...