farsi desiderare

“Ciao, come stai?”
Lui finalmente domanda e io mi sciolgo, io che mi ero imposta di non darci troppo peso.
A me avevano insegnato che è la donna che si fa desiderare, non l’uomo.
Maledetti stereotipi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...