se ci sei batti un colpo

La prima volta che ho sentito the rugrat erano le 4 del mattino e temevo fosse un terremoto: il letto ha sobbalzato.
E mi ha fatto parecchia impressione.
Poi un po’ mi sono abituata a questa presenza aliena.

Spesso se sto lavorando in piedi o sono molto concentrata (che nel mio vocabolario vuol dire ansiosa) the rugrat tace.
E 8 ore di silenzio sono tante e così inizio a dire quelle cose che mai avrei pensato di fare come persona normale del tipo “buongiorno the rugrat, buongiorno mamma”, “mi dici ciao?”.
Una mattina l’ho pure svegliato con dei suoni fastidiosi.

Sì, lo so, me le farà pagare tutte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...