questa vita a due

Prima che the rugrat venisse al mondo non mi consideravo madre, ho aspettato che emettesse il suo primo strillo per dire al mondo che esisteva veramente.
Adesso le mie giornate sono scandite dai suoi tempi e io sono diventata “la mamma di…” e così sono andata in Comune a registrarla, all’agenzia delle Entrate per il codice fiscale, all’open day del nido, al gruppo del consultorio.
Perdo la mia identità?
Probabilmente no, semplicemente ne acquisto un’altra e per una parte del mondo sono una mamma.
Intanto aspetto di sentirmi veramente dentro “mamma”.

Annunci

Un pensiero su “questa vita a due

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...