non sono pronta

Ho sempre amato i blog delle mamme, forse perché li leggevo come fossero un romanzo di fantascienza.
E ho sempre pensato che a me non sarebbe mai successo.
Poi ieri sono andata a fare un sopralluogo in tre negozi per bambini per comprare un cuscino e mi è venuto un attacco di panico.
Non sono pronta.
Ma soprattutto io non sono l’ultima delle entusiaste, anzi sono ancora un po’ sconvolta, non so cosa comprare, non so come comprare, non so cosa potrebbe piacere a “the rugrat” …
Fondamentalmente non so.

Ho ancora poco meno di 5 mesi di tempo.

Annunci

perdere la testa

Ho tre lavori per scelta.
Ho un’agenda in cui scrivo tutto e fin’ora non ho mai dimenticato niente.
Fino ad oggi.

Stamattina mi sono svegliata alle 4 per arrivare in aeroporto alle 6.
Arrivo e non vedo nessuno.
Aspetto una decina di minuti, telefono ad una collega che mi risponde con una voce molto assonnata.
Stava dormendo: avevo sbagliato giorno e turno di lavoro.
Mi rassegno e torno a casa.
Per farla breve: non solo ho sbagliato giorno del servizio, ma ho anche dimenticato e sbagliato il turno di oggi.

Mi sono rassegnata: questa giornata è da dimenticare.
Sono stanca?
Forse un po’.
Forse la mia testa è un po’ più impegnata per colpa di the rugrat.

anche i single hanno una vita

Sembra strano, a volte un po’ paradossale, ma ho provato sulla mia pelle che essere single può significare anche avere una vita di tanto in tanto: cene, cinema, aperitivi, serate quasi romantiche, danni collaterali.
I single però tendono a restare tali.
Gli uomini sempre scapoli.
Le donne un po’ più zitelle e senza più la pretesa di dire che hanno il cuore infranto.
Ecco.

le foto

Sono appena tornata da un fine settimana vacanziero costellato da diversi strani pensieri, ma fondamentalmente la prima vacanza dopo l’intervento di marzo.
Cos’è cambiato?
Non bevo più alcolici e divido le porzioni al ristorante con chi è con me che quindi si ritrova a mangiare più di una porzione e mezza. 
Ma soprattutto è cambiata la forma del mio viso.
Ho rivisto due foto: una di circa 3 anni fa e una di ieri.
Sono passati 3 anni e più di 30 kg.
E sorrido.
Ma forse anche per altri motivi.

di buoni propositi

Per il 2018 il mio buon proposito è di non fare acquisti on-line.
Gennaio è stato un mese di disintossicazione e come tale non è stata facile, ma ho resistito. 
Ogni tanto faccio liste di desideri su amazon, riempio carrelli di scarpe e vestiti, navigo e desidero senza però arrivare alla fase del pagamento.

Per il 2019 ho già un buon proposito e questa cosa mi spaventa non poco. Siamo solo a fine maggio.